Banished è un gioco proprietario senza DRM attualmente disponibile soltanto per il sistema operativo Finestre, anche se la versione per GNU/Linux e Mac è in dirittura d’arrivo (e ci mancherebbe!).

Si tratta di un gioco piccolo piccolo per gli standard odierni. Sento parlare di giga-giochi come GTA che arriva a ben 70GB e mi vien da pensare: “ma come è possibile? In 70GB ce ne vanno di dati… Cos’è hanno iniziato a usare audio non compresso o texture non compresse in 4K?”

Comunque Banished se la cava bene come gioco nonostante i suoi miseri 100MB. Certo la grafica non sarà chissà cosa, ma l’importante è il proprio il gioco. La parola videogioco è nata per delineare un tipo di gioco che fa uso di video. Non è un film interattivo tutto realistico che ci vogliono 10 schede video per andare a 1fps, anche perché sarebbe molto noioso.

Banished è un gioco gestionale misto a sopravvivenza, perché alla fine lo scopo è quello di non far morire di fame o freddo, malattie ecc. gli abitanti del proprio villaggio avendo a disposizione soltanto il potere di decidere come gestire le risorse, costruire nuovi edifici, assegnare posti di lavoro ecc.

Quel che mi piace di questo gioco è principalmente la sua difficoltà. Non è come i giochini di oggi che li puoi anche fare mentre sei nel bagno o con 5 dita nel naso.

Proprio giochini lezzi da schifosi, marci, che cadono a pezzi, fumanti, sgocciolanti proprio, LEZZI MADONNA!

Per costruire un piccolo paese ci vuole molto tempo perché il gioco mette costantemente alla prova il giocatore con carestie improvvise, epidemie, mancanze di risorse secondarie che alla lunga portano alla carestia, incidenti sul lavoro, vecchiaia e pure morti da parto. Inoltre non ci si può basare su un solo tipo di cibo, ma bisogna diversificare il più possibile perché alcuni anni il freddo viene prima o dopo e quindi le coltivazioni o la caccia possono andare meglio o peggio. Per sfamare 100 persone servono molti campi, molto bestiame, molto pesce e così via.

Probabilmente alle lunghe diventerà ripetitivo, ma intanto sono già passate molte ore…

Per giocare a Banished potete comprarlo dal sito ufficiale oppure non comprarlo scaricando un torrent accidentalmente trovato con searx. Evitate di prenderlo da qualsiasi rivenditore come Steam o Amazon, almeno i soldi arrivano direttamente al produttore ovvero a Shining Rock Software che è composta da una sola persona che ha creato da sola l’intero gioco compresa la musica, la grafica e soprattutto il programma.

Commenti

I commenti vengono gestiti con Isso e vengono salvati solo su questo server.