lojban

la .lojban. no’u lo jbobau cu runbau
Lojban, anche detto “lo jbobau” è un linguaggio costruito

Un linguaggio costruito o artificiale viene progettato in base a specifici requisiti. Ad esempio esistono molti linguaggi inventati per intrattenere come i vari linguaggi della Terra di Mezzo o il Klingon, che non solo permettono al pubblico di immergersi maggiormente in mondo fantastico sempre più profondo, ma permettono anche agli autori di inventarsi nomi più consistenti per i loro personaggi, più in linea con l’ambiente in cui sono immersi. Il Klingon non ha molti aspetti interessanti dal punto di vista linguistico, ma ricopre bene lo scopo per cui è stata progettata: una fonologia strana, aliena, dura come i Klingon temprati dagli eventi crudi che hanno caratterizzato la loro storia.

Tè verde giapponese e cinese

Oggi vi parlo di qualcosa di diverso dal solito: il tè verde giapponese e cinese. Qualche tempo fa ho avuto modo di provare alcuni tè giapponesi e cinesi e, da allora, ogni giorno bevo una tazza di tè. Sono diversi dai té comuni che si acquistano nelle bustine di carta al supermercato. Ogni té ha la sua caratteristica peculiare ed è un vero piacere gustarli e capirne tutte le differenze anche tra té simili.

Il tè è la bevanda più consumata nel mondo dopo l’acqua, si tratta di una infusione di foglie o altre parti accuratamente trattate della pianta Camellia Sinensis in acqua calda. In base al trattamento applicato al raccolto della pianta, si hanno té con caratteristiche molto diverse tra loro. I principali tipi sono: verde, oolong, bianco e nero (ma ne esistono anche altri).

Lucca Comics and Games 2016

L’edizione di quest’anno di Lucca Comics and Games è andata come al solito. Vedi gli articoli delle due edizioni passate (2014, 2015). Quel che c’è da dire in più sull’edizione di quest’anno è che il nostro gruppo si sfasciava ogni 5 minuti, grazie alla folla impossibile. Alla fine della giornata ho contato una cinquantina di telefonate. Molto stressante. Il pomeriggio per fortuna ci siamo compattati ed è andato meglio. Come ogni anno, ripeto ogni volta di non andarci il giorno più affollato, ma dato che le condizioni non variano, grazie alla scuola, finiamo per andarci sempre nei giorni peggiori.

Godot Engine

Godot Engine è un nuovo motore multipiattaforma per videogiochi 2D e 3D, rilasciato come software libero circa 2 anni e mezzo fa che, con la versione 2.0, ha già raggiunto un elevato grado di stabilità, prestazioni, funzionalità e, soprattutto, versatilità.

Dolphin 5.0

A 2 anni e 7 mesi di distanza dal rilascio della versione 4.0.2 dell’emulatore libero di Triforce, GameCube e Wii, possiamo finalmente assistere al rilascio di Dolphin 5.0! Le novità rispetto alla versione precedente sono molteplici, così come la quantità di bug risolti. In generale Dolphin è diventato molto più stabile di prima, più accurato nell’emulazione e anche più ottimizzato, consentendo ai giocatori di continuare ad apprezzare i propri titoli su pc.

Serious Sam Open Source su GNU/Linux

Se non avete mai giocato a Serious Sam The First Encounter o The Second Encounter, questo è il momento giusto per farlo. Si tratta di due sparatutto sia in prima che terza persona di alto calibro, molto ben fatti che, a ben 15 anni di disatanza dal rilascio, possono ancora divertire molto.

Purtroppo fino ad oggi era necessario installarli e giocarli sul sistema operativo proprietario di Microsoft, ma con il rilascio del Serious Engine 1.10 come software libero, non c’è voluto molto per adattare il codice a GNU/Linux aggiungendo il supporto per la compilazione tramite cmake invece di Visual Studio e renderlo più compatibile con le architetture a 64 bit, dato che quando fu scritto questo codice Windows girava solo sull’architettura x86.

Visto che non ci sono molte guide a riguardo ho deciso di scrivere questa piccola guida. Assumerò che stiate usando Debian GNU/Linux, non dovrebbe essere molto diverso per le altre distribuzioni. Spero vi torni utile.

I Robot ti ruberanno il lavoro, ma va bene così

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. (Articolo 1 della Costituzione italiana)

È da molto tempo che avrei voluto scrivere questo articolo, così tanto che nel frattempo mi ero convinto di averlo già pubblicato…

Comunque, perché ho citato l’articolo 1 della Costituzione? Perché si basa su almeno un principio obsoleto. Perché in realtà anche voi che state leggendo questo articolo state per diventare obsoleti. Preparatevi all’inevitabile. Nessuno vi salverà…